Il benessere sessuale passa per la considerazione che si ha di sé.

 

Avere autostima significa essenzialmente essere sicuri di sé, di ciò che si può fare ma anche di ciò che si può imparare a fare e accettare i propri difetti come naturali e non limitanti.

La storia è piena di donne e uomini celebri che non presentano delle caratteristiche fisiche oggettivamente belle ma, emanano un grande fascino seduttivo.

Questo perché hanno una notevole autostima che non significa sovrastimarsi o vanagloriarsi. Notoriamente sia gli uomini che le donne tendono a scegliere un partner che ispiri fiducia, anche e soprattutto fiducia in sé stessi.

La sensualità di uomo o di una donna è legata a molti fattori di carattere psicologico più che fisico. È il caso degli attori affascinanti e spettinati come Javier Bardem o Vincent Cassel, per citarne alcuni e altrettante donne che non sembrano mostrare dei tratti somatici particolarmente belli ma che sono dotate di grande autostima e fascino.

Il benessere sessuale è un insieme di fattori che passa da una corretta educazione sessuale fino a caratteristiche intrinseche in ognuno di noi e nella coppia, come il dialogo aperto anche sule tematiche più intime, l’affinità con il partner ma anche la sicurezza in sé stessi, tassello essenziale per una relazione equilibrata.

La sicurezza in sé stessi e il fascino non sono innati ma sono un percorso graduale di accettazione e conoscenza del proprio essere anche a livello sessuale.

Per vivere una sessualità libera e soddisfacente c’è bisogno di lasciarsi andare senza blocchi mentali ma spesso le persone insicure riversano anche nel sesso i loro disagi.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (l’OMS) ha istituito la Giornata mondiale del benessere sessuale, il 4 marzo e pone in evidenza quanto il binomio benessere sessuale e fiducia in sé stessi siano collegati.

Sempre più donne ma anche una buona percentuale di uomini hanno insicurezze legate all’aspetto fisico, indipendentemente dall’età. Dalle indagini condotte da numerosi sessuologi si evince come uomini e donne temono di avere dei problemi intimi; le donne credono per lo più di avere un cattivo odore vaginale, mentre molti uomini temono di non avere le dimensioni giuste o di non durare abbastanza.

Ciò determina un calo del desiderio, ritrosia a vivere serenamente la propria vita sessuale e spesso ansia da prestazione negli uomini con conseguente difficoltà nell’erezione. In commercio esistono molte soluzioni per superare ogni piccolo problema intimo di uomini e donne (https://duralab.it/).

Un passo fondamentale per migliorare la bassa autostima anche in amore è conoscersi intimamente sia fisicamente che caratterialmente, accettare i propri limiti e migliorare pian piano.

Non c’è niente di male nell’affidarsi a delle soluzioni per risolvere delle situazioni di disagio. La sessualità va vissuta con gioiosità e serenità, ad ogni età e con qualsiasi partner si abbia. Anche se non si ha un vero problema è bene cercare di superare i propri limiti con dei piccoli aiuti che ci danno sicurezza e nei casi più seri rivolgendosi ad una figura specializzata.

Il benessere psicologico di una persona passa anche attraverso la sensualità e sessualità. La prima cosa per migliorare la percezione di sé è dimenticarsi di emulare delle figure di riferimento e intraprendere la strada per diventare uguali solo a sé stessi e a nessun altro.

Anche in camera da letto va bene prendere spunti erotici ma non bisogna fare l’errore di pensare al sesso e alla sensualità come se si vivesse in film.

La vita reale non è fatta sempre di giacche e cravatte, tacchi alti e scollature vertiginose; al supermercato non parliamo con voce suadente dall’alto tasso erotico al commesso/a. È importante comprendere che il vero fascino e la vera sicurezza sono uno stato mentale che prescindono dall’abito che si indossa o dai modi forzatamente erotici che si assumono come se si recitasse in film.